logo trinity viaggistudio viaggio vivo volo
Cerca

Cosa vedere a Londra: monumenti e gite da non perdere

Cosa vedere a Londra: gite ed escursioni per scoprire la città

Londra è una delle città più amate d’Europa e del mondo. Con la sua atmosfera royal e cosmopolita, con i suoi quartieri, i musei, i parchi, ha tutto ciò che serve per far innamorare chiunque ci trascorra del tempo che sia per una vacanza, per studiare, per lavorare o per vivere. Se sei tra le persone che stanno per partire per questa meta, sei nel posto giusto: ecco la nostra guida su cosa vedere a Londra per costruire ricordi indelebili in questa splendida città!

 Dal Big Ben a Buckingham Palace: cosa vedere a Londra durante il tuo viaggio studio

Prima di addentrarci tra il Big Ben e Covent Garden, facendo due passi lungo il Tamigi, è utile ricordare alcune informazioni utili. Dal 1° ottobre 2021, per entrare in Gran Bretagna e quindi anche per visitare Londra è necessario il passaporto in corso di validità. Se il tuo soggiorno dura meno di sei mesi, non hai bisogno di altro. Se, invece, stai per partire con l’High School Program e quindi trascorrerai a Londra un intero anno scolastico, è necessario richiedere un visto di studio.

Non preoccuparti, la procedura è semplice e noi di Trinity ViaggiStudio ti accompagneremo in ogni step. Altre informazioni utili da sapere prima di partire riguardano la moneta (che è la Sterlina, ma ovunque vengono accettati e incentivati i pagamenti elettronici), le prese elettriche (ti servirà un adattatore per non trovarti con il telefono scarico troppo presto!) e il fuso orario (a Londra sono un’ora indietro).

Ora che sei pronto a preparare la valigia, non ci resta che prendere carta e penna oppure creare una bella nota sul telefono per appuntarci cose da fare, musei da visitare, luoghi in cui passeggiare. Londra ti aspetta!

1. I musei da non perdere: National Gallery, British Museum e Tate Modern

Londra è famosa in tutto il mondo per i suoi musei che sono tutti gratuiti e permettono di ammirare dal vivo alcune tra le opere più importanti e amate della storia dell’arte. Imprescindibile, quindi, una visita alla National Gallery dove ammirare i girasoli di Van Gogh o la Vergine delle rocce di Leonardo, per dare solo due tra gli esempi più famosi. Imponente è, invece, il British Museum con la sua immensa collezione di opere antiche. Al suo interno sono contenuti i fregi originali del Partenone di Atene, serve aggiungere altro per pianificare una visita?

Il trittico dei musei da non perdere a Londra si conclude alla Tate Modern in cui già la struttura vale una tappa. Il museo è, infatti, ospitato in un’ex centrale elettrica nel Southbank e si affaccia sul Tamigi. La collezione permanente è dedicata all’arte moderna e contemporanea internazionale e spesso sono organizzate esposizioni temporanee molto interessanti. Il consiglio è di fare una tappa anche al bar per godere della vista sulla città.

 2. I quartieri da esplorare a piedi: Covent Garden, Kensington, Camden, Southbank

Un modo diverso dal solito di visitare la città sono i walking tour. Sebbene le dimensioni di Londra siano importanti e la metropolitana comodissima, è molto bello visitare ed esplorare alcuni quartieri a piedi.

Il nostro consiglio è di non perdere Covent Garden e Soho, nel pieno centro pulsante e vitale della città. Tra palazzi storici e negozi c’è l’imbarazzo della scelta tra le cose da vedere e, magari, scappa pure un passaggio all’iconica Carnaby Street.

Chic e d’ispirazione vagamente francese è il quartiere di Kensington, il luogo ideale per passeggiare facendo tappa nei vari bistrot, fermandosi fuori dalla splendida Royal Albert Hall (controllando la programmazione, talvolta ci sono concerti splendidi a prezzi agevolati!) e pianificando la visita di uno dei tanti musei della zona: Victoria and Albert, Natural History, Science e Design!

Più a nord si trova Camden, quartiere alternativo che conserva questo suo carattere peculiare. Una tappa è d’obbligo nel suo gigantesco market, dove assaggiare piatti da tutto il mondo e fare acquisti di souvenir e regalini totalmente inaspettati e unici.

Infine, un quarto walking tour che non possiamo che consigliare è quello del Southbank: una lunga passeggiata lungo il Tamigi che sfiora alcuni tra i monumenti che meglio rappresentano Londra da un punto di vista differente. Si parte dal London Eye, di fronte al Big Ben e alla House of Parliament, e si prosegue fino al Millennium Bridge, il Globe Theatre di Shakespeare, passando per il National Theatre fino alla Tate Modern, al London Bridge e alla Tower of London.

3. Le esperienze memorabili: il London Eye, la crociera sul Tamigi e i Rooftop garden

La bellezza di Londra non è solo nell’architettura, nella storia e nei musei, ma anche nelle tantissime esperienze che puoi vivere durante il viaggio studio. Noi te ne proponiamo tre, ma ce ne sono a bizzeffe e per tutti i gusti. Ecco quelle che sicuramente mettono tutti d’accordo. Partiamo da un giro sul London Eye, l’immensa ruota panoramica sul Tamigi da cui godere di un panorama speciale sulla città da un’altezza ragguardevole 135 metri!

Sempre a proposito di punti di vista inediti sulla città, un’esperienza particolare e sempre molto amata è la crociera sul Tamigi. Non solo un’opportunità per muoversi da est a ovest e viceversa, ma anche un modo veloce per esplorare le rive e vedere i monumenti scorrere davanti a sé, un po’ come se fossimo dentro a un film. Talvolta le crociere prevedono anche un pasto o uno spuntino!

Infine, una delle esperienze più amate e più cool tra i giovani sono le visite nei rooftop garden. Si tratta di giardini urbani, creati all’interno dei palazzi sulle terrazze (e non soltanto) che vanno a creare delle vere e proprie giungle tematiche dove fermarsi con gli amici per una merenda molto Instagram.

4. Il verde a Londra: una giornata a Greenwich

Tutti conoscono il meridiano di Greenwich come il punto di riferimento per calcolare il fuso orario. Ma sai dove si trova il meridiano e che si può visitare? Quella a Greenwich è una gita da non perdere durante un soggiorno a Londra. Il Royal Observatory si trova all’interno di un immenso parco da cui si gode di una splendida vista sulla città e dalla cupola dell’edificio passa il meridiano che segna la longitudine zero.

Ma Greenwich non è soltanto il meridiano, ospita anche l’affascinante National Maritime Museum che vale una visita e il Greenwich Market dove artigiani e agricoltori da tutta la zona espongono tutti i giorni le loro merci e creazioni. Infine, all’interno del parco è possibile fermarsi per un pic-nic o semplicemente per godersi del tempo in compagnia a Londra in un luogo verdissimo e panoramico.

 5. In cerca di Peter Pan: Hyde Park (e Portobello)

Last but not least, come direbbero gli inglesi, tra le cose da fare a Londra è perdersi e passeggiare ad Hyde Park. Inaugurato nel 1637, si estende per 140 ettari nel cuore della metropoli inglese ed è uno dei nove parchi reali della città, probabilmente il più famoso. È diviso in due dal Serpentine Lake, un lago artificiale abitato da cigni e altri animali, e al suo interno si trovano anche i Kensington Gardens. All’interno del parco ci sono innumerevoli attività da fare: dal jogging ai pic-nic, naturalmente, fino a un passaggio al memorial dedicato alla principessa Diana oppure cercare la statua di Peter Pan. Quest’ultima si trova in un posto scelto proprio dall’autore J.M Barrie che abitava in zona e, si dice, si facesse ispirare proprio dal parco per costruire le ambientazioni di alcune delle sue storie.

Uscendo dal parco in direzione Nord ci si trova a due passi da Portobello Road. Impossibile ritenere concluso un viaggio alla scoperta di Londra senza passeggiare tra le bancarelle del Portobello Market (solo il venerdì e il sabato, attenzione!). Kimono vintage, macchine fotografiche, stampe d’epoca, street food di tutti i tipi, oggetti second hand: troverete di tutto per portarvi a casa un pezzettino di Londra. Lungo Portobello Road troverete, inoltre, due luoghi resi immortali dal film Notting Hill: la libreria di viaggi dove Hugh Grant e Julia Roberts si incontrano e l’iconica casa con la porta blu dove il personaggio interpretato da Grant viveva!

Cosa vedere vicino a Londra?

Se ti fermi a Londra più a lungo, avrai sicuramente modo di esplorare anche i dintorni! Ci sono tante mete che meritano una gita di un giorno che permettono di conoscere meglio anche il resto dell’Inghilterra.

Alcuni esempi?

  • Cambridge con l’aria vittoriana e gli storici edifici dell’università;
  • Brighton, una delle principali località turistiche della Gran Bretagna, famosa per il Brighton Pier;
  • Windsor, una delle più famose residenze reali britanniche;
  • Canterbury, storica città medievale, patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Non vedi l’ora di partire per mettere alla prova il tuo inglese e scoprire tutti i segreti di Londra? Contattaci, saremo felici di conoscerti, ascoltare le tue esigenze e trovare insieme la soluzione adatta a te!

 

Altri articoli

Guide di Viaggio

Cosa vedere a Edimburgo tra musei, storia e magia

Cinque attrazioni da non perdere a Edimburgo Edimburgo è una città dal fascino immortale. Capitale della Scozia, è nota per un mix unico di natura e storia, viuzze affascinanti e

Guide di Viaggio

Cosa vedere in Canada da Exchange student

Cosa vedere in Canada durante l’anno all’estero: le attrazioni da non perdere La data della partenza per il tuo anno all’estero in Canada si avvicina, dovresti occuparti di finire di